CDD, CDD di Paullo

Chissà cosa stai pensando

Siamo molto felici di potervi annunciare una bella notizia che arricchisce la nostra storia: è uscito il primo libro originale di Arti & Mestieri Sociali intitolato “Chissà cosa stai pensando”, edito da Homeless Book. Una storia illustrata per bambini, scritta e disegnata con originalità e freschezza da Andrea Graglia e Susanna Zanvettor, nostri collaboratori e colleghi.

“Chissà cosa stai pensando” è una frase che potremmo riferire ad un genitore che guarda al suo figlio adolescente come fosse un alieno, o ad un passante alla vista di un ragazzino su una carrozzina. Ci invita alla meraviglia della scoperta dell’universo di emozioni e fantasie che può albergare in ognuno ed al mistero della sua unicità.

È una storia che ci suscita “un misto di orgoglio ed emozione”, scrive nell’introduzione al libro Massimo Vicedomini, Responsabile Scientifico dell’Area Inclusione della cooperativa:
“L’orgoglio nasce da un’opera sorta per volontà della Libera Compagnia di Arti & Mestieri Sociali, compagine impegnata sin dalla sua nascita, oramai quasi trentennale, nella promozione ed emancipazione delle persone, e che dell’inclusione ha fatto la cifra dei servizi e progetti che gestisce. È infatti un libro scaturito dal lavoro quotidiano di un centro diurno e da un appassionato lavoro sulle forme alternative ed aumentative della comunicazione rivolto a persone con disabilità complesse. Un progetto sviluppato nella direzione di immaginare una intera comunità aperta alle diversità: dalle scuole alle biblioteche, fino ai negozi di prossimità.
L’emozione nasce dal pensiero che quello che leggerete è un libro per tutti e tutte, quindi una storia di inclusione. Un passo che supera l’idea che ci sia qualcuno da includere, perché non sapremmo descrivere chi sono poi gli altri, gli inclusi.”

Un caldo ringraziamento quindi all’equipe del Centro Diurno Disabili Tiraemolla di Paullo che, con il suo tenace ed appassionato lavoro, ha reso possibile immaginare e realizzare questo progetto!
Un progetto sbocciato un po’ naturalmente nel solco di un impegno che ha portato i colleghi di Paullo, nel corso del tempo, ad utilizzare la Comunicazione Aumentativa Alternativa* non solo come strumento interno di facilitazione della comunicazione con gli ospiti del centro, ma anche sul territorio dove la CAA si può rivelare utile anche per i bambini prescolari o gli stranieri che non hanno ancora acquisito le competenze di lettoscrittura in italiano. I libri in CAA sono così diventati strumenti di animazione nelle scuole materne e nei parchi in occasione di eventi pubblici organizzati dal Tiraemolla, presso cui, inoltre, è stata realizzata una discreta biblioteca di libri in CAA a disposizione non solo degli ospiti del centro. Il CDD, inoltre, ha donato alle biblioteche di Paullo, Settala e Peschiera una raccolta di libri che ha permesso di creare delle sezioni specifiche di libri in CAA aperte a tutti e ha organizzato, grazie alla collaborazione con alcuni esercenti locali, dei punti di lettura di libri in CAA sul territorio di Paullo e Peschiera. Ad un certo punto però è il desiderio di avere libri nuovi, perchè la bibliografia in CAA è ancora limitata e dopo un po’ si continuavano a leggere gli stessi libri. Il desiderio era anche quello di rappresentare storie ispirate dall’esperienza quotidiana, sempre molto ricca e coinvolgente. Grazie ad una partecipatissima campagna di crowdfunding attraverso Rete del Dono siamo così riusciti a realizzare questo sogno ed ecco nascere “Chissà cosa stai pendando” che speriamo piacerà anche a voi!

Potete ricevere il libro “Chissà cosa stai pensando” con un contributo che servirà a sostenere nuovi progetti del CDD di Paullo direttamente nella sezione Prodotti Solidali del sito o direttamente presso la sede della cooperativa in via Unica Bolgiano 18 – San Donato Milanese.

* La Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA) è un sistema di comunicazione scritta realizzata da simboli e immagini che consente alle persone che non sono in grado di leggere la classica forma scritta di comprendere un testo o di usare i simboli della CAA per comunicare con altri