Nel 1994 un gruppo di giovani operatori sociali si accingeva a scrivere il progetto per il CAG del Comune di Paullo, che sarebbe diventato il primo servizio gestito dalla nostra Cooperativa. Il CAG segna, pertanto, la biografia della Libera Compagnia di Arti & Mestieri Sociali, costituendo uno dei nostri principali oggetti di lavoro e ricerca.

Abbiamo accumulato esperienze e conoscenze, sperimentato modelli e attraversato crisi; abbiamo aperto molti centri e ne abbiamo anche accompagnato qualcuno alla chiusura lungo questi vent’anni in cui sono profondamente mutate sia le politiche sociali sia le domande provenienti dai ragazzi.

Riconoscere e alimentare i desideri dei ragazzi nella ricerca del proprio appuntamento con il mondo è stato e rimane l’orizzonte entro il quale abbiamo ripensato, in questi anni, ai significati di un approccio promozionale che guarda ai ragazzi come portatori di risorse, di potenzialità, di competenze in fase di costruzione e su cui si basa la nostra gestione dei Centri di aggregazione giovanile e dei Progetti giovani.

I CAG e i Progetti Giovani sono servizi e contesti ad accesso libero, pomeridiani e serali, rivolti a preadolescenti, adolescenti e giovani; rappresentano campi di esperienza dove sviluppare competenze e forme di socializzazione, partecipazione e cittadinanza attiva, laboratori relazionali nei quali sperimentare relazioni significative con adulti competenti e con i propri coetanei in un contesto informale.

Sono luoghi e spazi che favoriscono l’opportunità di vivere del tempo veramente “libero”, in cui i ragazzi possano “stare bene”, senza dover rispondere a richieste di performance e prestazioni; palestre utili ad implementare le competenze relazionali, luoghi di ascolto e accoglienza d’istanze, bisogni, desideri, fragilità ed emozioni. Sono luoghi in cui si propongono occasioni nelle quali focalizzare l’attenzione sul senso delle esperienze, non soltanto quelle aggregative ma, più in generale, dei propri percorsi di vita. Si stimolano i ragazzi ad apprendere modalità e strumenti differenti di espressione delle proprie emozioni. Viene sollecitata la costruzione di nuove appartenenze al contesto territoriale, la costruzione di legami, in rapporto ad uno spazio fisico ma, più in generale, al proprio territorio.

All’interno delle attività proposte è possibile fare esperienza del senso delle regole e dei limiti, come elementi costitutivi della socializzazione. Viene sollecitata la capacità di operare scelte individuali, assumere la responsabilità delle proprie azioni in relazione agli effetti prodotti, di condividere i processi decisionali e contribuire a costruire la convivenza all’interno degli spazi e delle esperienze.

Gli educatori hanno il compito di stimolare e accompagnare i ragazzi nella scoperta che il proprio tempo libero può diventare un tempo impegnato: impegnato nel costruire le condizioni del proprio divertimento, nel misurarsi con un interesse, nella partecipazione, impegnato nel pensare oltre che nel fare.

Nei nostri CAG e Progetti Giovani lavorano educatori ed educatrici professionali esperti sia nella relazione educativa che nel lavoro in ambito promozionale.

Related Projects